Blog di News Lifestyle Gossip TV e Spettacolo

Allarme smog al nord, scattano blocchi a Milano e Torino

Allarme smog al nord. Scattano oggi le misure previste dall’accordo di programma del bacino padano adottato il 9 giugno scorso dalla Regione Lombardia con Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna e il Ministero dell’ambiente.

L a decisione dopo il superamento del limite di 50 microgrammi per metro cubo delle polveri sottili PM10 registrato dalle centraline ARPA. Le misure resteranno attive fino a quando l’Agenzia regionale per l’ambiente (Arpa) non certificherà l’abbassamento dei valori del Pm10 per due giorni consecutivi.

Allarme smog al nord: i blocchi previsti

A Milano i blocchi prevedono lo stop alle auto uutti i giorni, festivi compresi, dalle 8:30 alle 18:30 è vietata la circolazione ai veicoli per il trasporto persone alimentati a gasolio fino alla classe 4 compresa. Vietati anche, dalle 8:30 alle 12:30, i veicoli per il trasporto merci alimentati a gasolio fino alla classe 3 compresa. No anche la sosta con motore acceso.

a Torino ancora per oggi resta valida la moratoria che ha sospeso – a Natale e Santo Stefano – tutti i divieti di circolazione legati all’inquinamento, l’Arpa ha innalzato al livello rosso il semaforo antismog padano per 22 comuni dell’area torinese.

I comuni per cui è previsto il divieto sono Torino (che però non lo applica oggi e domani), Borgaro, Beinasco, Collegno, Grugliasco, Nichelino, Moncalieri, Orbassano, San Mauro, Settimo, Venaria, Rivoli, Carmagnola, Chieri, Candiolo, Carignano, Cambiano, La Loggia, Rivalta, Santena, Trofarello e Vinovo.

Limitazioni per impianti di riscaldamento

Non è possibile utilizzare generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa con prestazioni al di sotto della classe 3 stelle; non è consentito utilizzare sistemi di riscaldamento a legna, accendere falò, barbecue, fuochi d’artificio ed è obbligatorio ridurre di 1 grado centigrado la temperatura all’interno delle abitazioni.

Per quanto riguarda il riscaldamento, termostati regolati sui 19 gradi, no ai falò e all’accensione di stufe di classe energetica inferiore alle 3 stelle. Giovedì, prossima giornata di controllo, si verificherà se le limitazioni sono state efficaci o se sarà necessario passare alle misure di secondo livello.

 

Lascia un commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed