Diffusione illegale di giornali, sequestrati 32 canali social e siti web

0

SETTIMANALI GIORNALI RIVISTE STAMPA EDITORIA
ROMA – Sono 32 i canali Telegram, Facebook, Instagram, Twitter e i siti internet sequestrati dai finanzieri del Nucleo speciale Beni e Servizi nel corso di un’operazione di contrasto alla pirateria editoriale online.

Le indagini sono iniziate nel mese di dicembre a seguito della collaborazione instaurata dal reparto speciale delle fiamme gialle con Fieg-Federazione italiana editori giornali, che ha messo a disposizione i suoi esperti per la verifica, assieme alle case editrici delle testate interessate, dei canali social e dei siti.

Ultimata l’analisi dei contenuti finalizzati a circoscrivere le pubblicazioni illegali, è stata informata la Procura di Roma, che ha aperto un fascicolo e avanzato richiesta di sequestro al Giudice per le indagini preliminari.

Il provvedimento dell’Autorità giudiziaria è stato, quindi, notificato a gestori e provider interessati e l’illecita diffusione di quotidiani, settimanali, mensili e riviste specializzate interrotta; oltre 500.

000 lettori “a scrocco” sono rimasti con lo schermo vuoto.

L’operazione è denominata “Black Screen”.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *