Blog di News Lifestyle Gossip TV e Spettacolo

Ucciso con un cacciavite davanti al tribunale: omicidio nella notte

Ucciso con un colpo in testa, davanti al tribunale. È successo a Prato, nel piazzale Falcone e Borsellino. L’uomo L.L., aveva 38 anni. L’omicidio si sarebbe consumato intorno alle 21,00 di ieri. I carabinieri hanno ancora dubbi sull’arma del delitto. Parrebbe un colpo di cacciavite. Non si esclude possa essere un’arma da fuoco, nonostante non ci fossero bossoli all’interno del corpo o nel luogo del delitto. Il quarantenne aveva una profonda ferita in testa.

Un cacciavite o un punteruolo. La vittima è stata trovata a terra, accanto a un albero, nei giardini del parcheggio, con il volto coperto di sangue. Il posto, di giorno, è molto frequentato, ma di sera è deserto e buio. Un luogo dove è facile non essere visti. Una telefonata anonima ha dato l’allarme ai carabinieri. Poco dopo, una coppia di giovani, in macchina, ha notato il cadavere e ha segnalato nuovamente il delitto. Sono accorsi il sostituto procuratore, i carabinieri, la Croce d’oro, i vigili del fuoco e il medico legale.

Chi era la vittima?

L’uomo non era sposato, lavorava come guardiano notturno e aveva qualche precedente ma nessuna condanna di rilievo. Il primo passo per le indagini sarà capire cosa ci facesse l’uomo in quel posto. Poi, si dovrà risalire al movente e all’omicida. Oggi si svolgerà l’autopsia. Le ipotesi al momento sono due: o una rissa finita male oppure una rapina a cui l’uomo avrebbe opposto resistenza.

Lingua predefinita del sito

Lascia un commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed