Ugl: Grande onore per Capone, rieletto segretario generale

Ugl: Grande onore per Capone, rieletto segretario generale

0

Paolo Capone ha esordito ringraziando per la sua rielezione a Segretario Generale dell’UGL, esprimendo un profondo senso di onore e responsabilità. Ha sottolineato che questo momento non solo rappresenta un riconoscimento del lavoro svolto fino ad ora, ma anche un impegno rinnovato per il futuro del sindacato e del mondo del lavoro italiano.

Durante il V Congresso Confederale UGL “Il Futuro è Lavoro”, è stato confermato come Segretario Generale e insieme a lui sono stati eletti i nuovi dirigenti del sindacato. Luigi Ulgiati è stato nominato Vice Segretario Generale Vicario e Segretario Amministrativo, mentre Luca Malcotti è il nuovo Segretario Organizzativo Nazionale. Inoltre, sono entrate a far parte della Segreteria Confederale persone come Giampiero Bellusci, Maddalena Imperiali, Aurelio Melchionno, Egidio Sangue, in qualità di Segretari Confederali.

Il tema del Congresso, “Il Futuro è Lavoro”, riflette la missione e la visione dell’UGL in un’epoca di rapidi cambiamenti tecnologici, economici e sociali. Capone ha sottolineato l’importanza di mantenere il lavoro al centro delle priorità, affrontando le sfide e le opportunità della transizione digitale ed energetica con coraggio e determinazione. L’obiettivo principale è garantire a ogni lavoratore un’occupazione dignitosa, sicura e adeguatamente retribuita, promuovendo politiche che favoriscano la formazione continua, l’innovazione e la protezione dei diritti dei lavoratori.

Il sindacalista ha anche evidenziato l’importanza di combattere la piaga sociale delle morti sul lavoro, sottolineando la necessità di una cultura della prevenzione e della formazione dei lavoratori. Inoltre, ha sottolineato la necessità di rivedere il modello delle relazioni industriali per favorire la partecipazione dei lavoratori alla gestione e agli utili delle imprese.

Capone ha ringraziato con cuore tutti coloro che hanno riposto fiducia in lui e ha sottolineato l’importanza della dedizione e del sostegno dei membri del sindacato per il raggiungimento degli obiettivi. Ha concluso il suo intervento affermando che il futuro è lavoro e che insieme continueranno a lottare per un’Italia più equa e prospera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *