Buffon: “Essere in Nazionale è come indossare una seconda pelle per me”

Buffon: “Essere in Nazionale è come indossare una seconda pelle per me”

0

Il 13 ottobre 2023, Gianluigi Buffon, Capo Delegazione dell’Italia, ha tenuto una conferenza stampa nello Stadio San Nicola di Bari. Dopo essere stato eliminato negli ottavi di finale dalla Svizzera, in molti si erano chiesti se Buffon avrebbe accettato il prolungamento del suo incarico. Tuttavia, poche ore di riflessione sono bastate per farlo accettare con entusiasmo.

Buffon, il recordman di presenze con la Nazionale italiana (176 cap), è stato nominato capo delegazione dal presidente della Figc Gabriele Gravina lo scorso agosto. Con il contratto in scadenza alla fine del campionato europeo, Buffon ha accettato di continuare a rappresentare l’Italia con entusiasmo. Durante un incontro con Gravina, il numero uno della Figc ha ribadito la sua stima per Buffon e la volontà di esplorare insieme nuove opportunità professionali all’interno del Club Italia.

Al termine del contratto come giocatore, Buffon ha ottenuto il diploma da direttore sportivo al corso di Coverciano. Gravina ha espresso la sua intenzione di coinvolgerlo in un ruolo più operativo all’interno della struttura, riconoscendo la sua importanza per la crescita della Nazionale. Buffon si è detto felice di continuare questa esperienza con l’Italia, ribadendo il suo impegno e la sua dedizione al servizio della Squadra Azzurra.

La conferma di Buffon è stata accolta con entusiasmo da tutto il calcio italiano. Gravina ha sottolineato l’importanza di avere un professionista del calibro di Buffon al servizio della Nazionale e del Club Italia. Buffon, dal canto suo, ha dichiarato di essere orgoglioso di rappresentare l’Italia e di poter contribuire al suo sviluppo e potenziamento.

La decisione di Buffon di prolungare il suo incarico rappresenta un segnale positivo per il rilancio della Nazionale. Grazie alla sua esperienza e competenza, si spera che possa contribuire in modo significativo al successo delle squadre azzurre. La sua passione per il calcio e la sua determinazione nel perseguire gli obiettivi sono un grande valore aggiunto per l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *