Chi sono i membri della Bottega dell’Arte? Iniziarono per divertimento, creando musica ‘progressive’

0

Il complesso musicale italiano “La Bottega dell’Arte”, fondato nel 1974 dai fratelli Piero e Massimo Calabrese, sarà ospite nella nuova puntata in prima serata di “I Migliori Anni” su Rai1. Il gruppo, dalla lunga e interessante storia artistica, è pronto per tornare sulle luci della ribalta.

La Bottega dell’Arte è nata dall’iniziativa dei fratelli Calabrese che, nel 1974, hanno deciso di unire le forze con i loro amici di infanzia Fernando Ciucci, Romano Musumarra e Alberto Bartoli. Il risultato è stato la creazione di una variante del progressive rock del tempo, riversato nel solco della tradizione melodica italiana. La band ha in seguito seguito le tendenze musicali degli anni ’70, puntando soprattutto sul sound delle tastiere analogiche e delle chitarre, l’utilizzo del flauto e testi intrisi di romanticismo e rimandi fiabeschi.

Nel corso di una recente intervista rilasciata a marcoliberti.it, Piero Calabrese, fondatore e frontman della band, ha rivelato interessanti retroscena sulla nascita e la crescita della Bottega dell’Arte. Il primo album del gruppo, intitolato proprio “La Bottega dell’Arte” è uscito alla fine del 1975. Ai tempi, i componenti della band erano ancora molto giovani, compagni d’infanzia uniti dalla passione per la musica e dal desiderio di sperimentare nuove forme di espressione artistica.

Secondo quanto riferito da Piero, il gruppo cominciò inizialmente come un progetto per divertimento, sperimentando con il genere progressive, ma pian piano si trasformò in qualcosa di più serio e coinvolgente. La dedicazione e la creatività del gruppo li portarono a trascorrere molte ore in sala prove, che all’epoca era una cantina in affitto. Ma come racconta lo stesso Piero, nessuno si aspettava il successo che li avrebbe colti al punto da trasformare quel divertimento in un vero e proprio lavoro.

Dal 1974 ad oggi, La Bottega dell’Arte ha cambiato formazione diverse volte. All’inizio della sua carriera, la formazione originale comprendeva Piero e Massimo Calabrese, Romano Musumarra, Fernando Ciucci, Alberto Bartoli e Franco Giuffrida. Ogni membro del gruppo contribuiva in maniera specifica, ma tutti condividono la passione per la sperimentazione.

Il dolore ha colpito la band con la morte di uno dei fondatori, Piero Calabrese. Tuttavia, i membri rimanenti non hanno mai smesso di portare avanti il nome della band. La formazione attuale vede la presenza di Massimo Calabrese, Alberto Bartoli, Claudio Zitti dal 2018 e Saverio Pietropaolo, sempre dal 2018.

Ancora una volta, la Bottega dell’Arte è pronta a stupire il suo pubblico, dimostrando come la musica, nonostante le avversità, rimanga una costante nella vita di chi ha deciso di farne la propria strada. I fan possono aspettarsi una performance emozionante che celebra sia il passato che il presente di questo straordinario ensemble.

Quindi, non perdete la prossima puntata de “I Migliori Anni” su Rai1 dove potrete rivivere la magia del suono unico e inconfondibile de La Bottega dell’Arte. Sarà un’esperienza imperdibile per tutti gli amanti della buona musica italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *