Il Gruppo CAP ha pianificato oltre un miliardo di investimenti tra il 2023 e il 2033

Il Gruppo CAP ha pianificato oltre un miliardo di investimenti tra il 2023 e il 2033

0

Il Gruppo CAP, green utility pubblica che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, ha presentato il nuovo Piano Industriale 2024-2028. Gli investimenti previsti per il periodo 2023-2033 ammontano a circa 1 miliardo e 104 milioni di euro, compresi i finanziamenti ottenuti attraverso il PNRR. Nel biennio 2024-2025 gli investimenti saranno di circa 324,6 milioni di euro, con una media di 162,3 milioni all’anno.

Il nuovo Piano Industriale conferma l’importanza degli investimenti nella strategia del Gruppo CAP e il ruolo di primo piano nella promozione dell’economia circolare in Italia. L’obiettivo principale è integrare la gestione sostenibile dell’acqua con quella dei rifiuti, per favorire la decarbonizzazione e la transizione ecologica richiesta dall’Unione Europea.

Il Piano Industriale prevede una riduzione di 50 milioni di euro del nuovo indebitamento previsto nel Piano 2023, grazie ai recenti miglioramenti finanziari. Nei prossimi anni, il focus sarà sul PNRR, con progetti come il PNRR Perdite Idriche e il progetto Città metropolitana Spugna.

CAP Evolution, la nuova realtà del Gruppo, opera nei settori del Waste, Wastewater ed Energy. Gestisce 40 impianti di depurazione che trattano acque reflue e valorizzano scarti per ottenere fertilizzanti, bioplastiche, biometano e altro ancora. Nel 2024, CAP Evolution prevede ricavi di 77 milioni di euro.

Ogni anno, gli impianti di CAP Evolution trattano 350 milioni di metri cubi di acque reflue, riutilizzando il 34% e valorizzando fanghi per diversi scopi. L’obiettivo è termovalorizzare fino a 65mila tonnellate di fanghi e trasformarne 20mila in fertilizzanti. CAP Evolution gestisce anche impianti fotovoltaici per fornire energia rinnovabile al Gruppo CAP.

Il Piano di Sostenibilità del Gruppo CAP guida le scelte aziendali verso un futuro più sostenibile. Attraverso la ridefinizione del modello di business, CAP integra la sostenibilità nell’attività industriale per generare valore nel tempo. Il Presidente Yuri Santagostino sottolinea l’importanza del coinvolgimento degli stakeholder nella transizione verso un’economia circolare sostenibile.

Il dialogo con la comunità locale, i partner e i clienti è fondamentale per condividere il valore prodotto da CAP e per garantire una transizione green efficace. Il Piano di Sostenibilità viene aggiornato grazie al contributo di diversi soggetti, che insieme tracciano la rotta fino al 2033. Un impegno per la trasparenza e la credibilità nella missione di sostenibilità del Gruppo CAP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *