Blog di News Lifestyle Gossip TV e Spettacolo

Marinai della portaerei USS Theodore Roosevelt colpiti da coronavirus. “La marina intervenga”

Washington (CNN) – Alcuni dei marinai dell’USS Theodore Roosevelt saranno messi in quarantena nelle camere d’albergo a Guam mentre il numero di casi di coronavirus a bordo della portaerei si avvicina a 100, una situazione in deterioramento che ha portato l’ufficiale comandante della nave a emettere un severo avvertimento verso la leadership della Marina sulla necessità di far scendere i marinai dalla nave.

Thomas Modly, segretario ad interim della Marina, ha dichiarato mercoledì che 93 marinai della nave hanno finora ottenuto risultati positivi per il virus, rappresentando oltre il 10% di tutti i casi nell’intero esercito americano.
Un alto funzionario della difesa ha detto alla CNN che la Marina si aspettava che il numero di casi aumentasse con l’arrivo di ulteriori risultati dei test.
Modly ha detto che 1.273 dei circa 4.800 membri dell’equipaggio della nave sono stati testati per il virus finora e la Marina era ancora in attesa dei risultati di alcuni di questi test.

Ha detto che circa 1.000 marinai sono stati evacuati dalla nave e si sono trasferiti a terra a Guam dove la nave è attualmente in porto.
“Abbiamo già quasi 1.000 dipendenti dalla nave in questo momento. E nei prossimi due giorni prevediamo di avere 2.700 di loro dalla nave”, ha detto Modly ai giornalisti al Pentagono.
Alcuni marinai dovranno rimanere sulla nave
Il capo delle operazioni navali, l’amministratore delegato Mike Gilday, ha affermato che la nave non può essere evacuata nella sua interezza a causa della necessità di continuare a svolgere compiti essenziali come il funzionamento del reattore nucleare della portaerei.
Ha detto che circa 1.000 marinai dovrebbero rimanere sulla nave per esibirsi, circa 500 in più di quanto proposto dall’ufficiale comandante della nave Capt. Brett Crozier in un recente appunto.
“Questa nave ha armi, ha munizioni, ha aerei costosi, ha una centrale nucleare. Richiede un certo numero di persone su quella nave per mantenere la sicurezza della nave”, ha detto Modly.
Lo scoppio sulla nave si sta intensificando rapidamente. La scorsa settimana il Pentagono ha confermato che tre marinai sulla Roosevelt erano risultati positivi e quel numero era salito a 25 giorni due giorni dopo. Quel numero è salito ad almeno 70 martedì e quasi 100 mercoledì. Lunedì, un funzionario della difesa americano ha detto alla CNN che anche una seconda portaerei americana, l’USS Ronald Reagan, sta affrontando una “manciata” di casi positivi.
A partire da mercoledì mattina, secondo il Pentagono, 814 membri del servizio USA in totale erano risultati positivi al virus.
Gli alti funzionari della Marina hanno affermato che l’assenza di capacità abitativa a Guam è stata una delle ragioni per cui allontanare i marinai dalla nave stava impiegando più tempo di quanto Crozier avrebbe voluto.
“So che la nostra organizzazione di comando è a conoscenza di ciò da circa 24 ore e abbiamo lavorato negli ultimi sette giorni per spostare quei marinai dalla nave e portarli in alloggi a Guam. Il problema è che Guam non ha abbastanza letti in questo momento e dovevamo parlare con il governo lì per vedere se riusciamo a trovare un po ‘di spazio in hotel, creare strutture di tipo tenda “, ha detto Modly a John King martedì della CNN.
Il governatore di Guam, Lou Leon Guerrero, ha dichiarato mercoledì in una conferenza stampa che consentirà ai marinai della nave di rimanere nelle camere d’albergo vacanti a Guam se si rivelano negativi per il virus e subiscono una quarantena di 14 giorni.
Ha aggiunto che quei marinai continueranno ad essere tenuti ad avere controlli medici giornalieri.

I funzionari della Marina hanno sottolineato che anche se ci fosse la capacità di evacuare tutti i marinai ciò non sarebbe possibile a causa del fatto che alcuni marinai sarebbero necessari per rimanere a bordo per far funzionare il reattore nucleare della nave ed eseguire altri compiti essenziali.


Il marinaio dice alla CNN “i casi a bordo aumenteranno”
Un marinaio assegnato alla nave ha detto alla CNN che è probabile che un numero maggiore di marinai sia infetto dato il modo in cui sono attualmente alloggiati.
Il marinaio, che era stato spostato dalla nave in un dormitorio di fortuna in una palestra di Guam, non voleva essere identificato parlando pubblicamente senza permesso.
È stato nella palestra convertita da sabato, insieme ad oltre 150 altri marinai.
Alcune delle persone nella sua struttura che tossivano e avevano la febbre, ma che si sentivano bene, in seguito risultarono positive, disse. Anche altri marinai che in seguito non mostrarono alcun sintomo risultarono positivi.
Non c’è spazio in palestra per praticare il corretto allontanamento sociale e non hanno i prodotti per la pulizia adeguati per decontaminare le aree, ha detto.
“Altri saranno infettati in base alle condizioni attuali, non è una questione di se, ma quando”, ha detto.
La CNN ha riferito martedì che Crozier aveva avvertito la leadership della Marina della necessità di un’azione decisiva per salvare la vita dell’equipaggio della nave.
“Non siamo in guerra. I marinai non hanno bisogno di morire. Se non agiamo ora, non riusciamo a prenderci cura adeguatamente del nostro bene più affidabile: i nostri marinai”, scrisse Crozier in un appunto alla flotta della Marina del Pacifico, tre I funzionari della difesa degli Stati Uniti hanno confermato alla CNN.
Il comandante della flotta del Pacifico degli Stati Uniti ha rifiutato di dire quanti marinai a bordo della portaerei a propulsione nucleare si erano dimostrati positivi per il virus, ma ha affermato che nessuno era stato ricoverato in ospedale.
“Quello che ti dirò è che non ho marinai ricoverati in ospedale, non ho marinai su ventilatori, non ho marinai in condizioni critiche, nessun marinaio in stato di terapia intensiva su Theodore Roosevelt”, ha detto John Aquilino ai giornalisti martedì.

Questa storia è stata aggiornata con i commenti di un marinaio che è stato rimosso dalla compagnia aerea.
Jason Carroll della CNN, Aaron Cooper e Mindy Agunon a Guam hanno contribuito a questo rapporto.

#GoodMorningCynon hope you’ve had a good & safe weekend. You can find all the latest news for the valley throughout the day.
#CVN #WithBradWilliams

Plan beuh sûre
Contact via
Snap // amelweed
Telegram // http://t.me/amel074
_
#cevennes #cvn #montagne #mountain #nature #taleyrac #valdaigoual #valleraugue #montpellier #sun #france #suddelafrance #igers #love #home #homesweethome #gay #instagay #gaystagram

All you ever wanted to know about landing a plane on a boat...
Starting at 1430 FR time... On ATE CHUET Youtube channel

See you there https://youtu.be/JMGslUyu4v8

#aviation #dcsworld #avgeek #avgeeks #pilot #navalaviaton #carrierlanding #cvn #navy #f18 #sem #navy #aviationdaily #jet

visualizza altri commenti...

Lascia un commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed