Sac approva bilancio del 2023 con un utile netto di 3.3 milioni

Sac approva bilancio del 2023 con un utile netto di 3.3 milioni

0

L’assemblea dei soci di SAC ha approvato il progetto di bilancio relativo al 2023, che si è chiuso con un utile netto di esercizio di 3.309.303 di euro. La Società, che gestisce gli aeroporti di Catania e Comiso, ha sottolineato che nel corso del 2023 ha effettuato investimenti in autofinanziamento per un totale di 10.168.224 euro. Alla riunione erano presenti importanti figure istituzionali come il sindaco di Catania Enrico Trantino, il sindaco di Comiso Maria Rita Schembari, e il commissario della Camera di Commercio del Sud-Est Antonio Belcuore.

Anche il delegato del commissario del Libero Consorzio Comunale di Siracusa Giovanni Vallone era presente, mentre il commissario IRSAP Marcello Gualdani partecipava da remoto. L’EBITDA (margine operativo lordo) è stato di 15.542.840 euro, con un valore della produzione di 103.844.871 euro. La posizione finanziaria netta dell’aeroporto alla fine del 2023 è risultata positiva, ammontando a 46.656.787 euro. Questo dato evidenzia la solidità finanziaria dello scalo e la sua capacità di affrontare situazioni di emergenza preservando la stabilità economica a lungo termine.

Nonostante le sfide del 2023, l’aeroporto di Catania ha mostrato una forte domanda di traffico, con un incremento del 6,34% nel numero di passeggeri rispetto all’anno precedente. Il traffico passeggeri totale per il 2023 è stato di 10.739.614 unità, dimostrando la resistenza dello scalo e la sua importanza strategica per Catania e l’intera regione.

Il traffico passeggeri a Comiso ha registrato invece una flessione del 16,81% rispetto al 2022, dovuta alla interruzione delle operazioni di volo di un importante player internazionale. Tuttavia, questa situazione è stata recuperata negli ultimi mesi grazie all’interesse di numerose compagnie aeree, che hanno deciso di investire nello scalo ibleo, operando 16 rotte nazionali e internazionali.

Guardando al futuro, i Fondi di Sviluppo e Coesione recentemente approvati daranno un significativo impulso per lo sviluppo e il miglioramento delle infrastrutture aeroportuali della Sicilia Orientale. Anche lo scalo di Comiso potrà così gestire un flusso di passeggeri sempre più numeroso, offrendo servizi di qualità e consolidandosi come un’infrastruttura strategica per un territorio in crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *