Il rilancio dell’immagine della Sicilia attraverso la rigenerazione del borgo di Vizzini

Il rilancio dell’immagine della Sicilia attraverso la rigenerazione del borgo di Vizzini

0

Catania (ITALPRESS) – La presentazione del progetto di rigenerazione del borgo della ‘Cunziria’ a Vizzini è un esempio tangibile della visione a lungo termine che ha caratterizzato l’intero mandato del presidente Musumeci. Durante il suo governo, sono state identificate misure di notevole impatto per l’intera regione siciliana. La scelta di investire 20 milioni di euro dal Pnrr in uno dei borghi più belli dell’Isola, centro culturale del verismo di Giovanni Verga, rappresenta un passo significativo verso la rigenerazione sociale, culturale ed economica di cui la Sicilia e il Mezzogiorno hanno bisogno.

Queste parole sono state pronunciate stamattina da Ruggero Razza, neo deputato al parlamento europeo per FdI-Ecr, in occasione della presentazione del progetto di riqualificazione del borgo Cunziria, nella provincia di Catania. Razza ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa di Vizzini, che rappresenta una scommessa con un impatto socio-economico significativo, in cui il settore pubblico ha collaborato con il settore privato. Inoltre, ha evidenziato che il recupero dei borghi culturali e rurali è un elemento fondamentale del programma NextGenerationEu, in cui l’Italia si distingue come leader in Europa.

“Grazie principalmente all’azione del governo Meloni, che ha registrato una significativa crescita degli investimenti generando un impatto positivo sull’economia, con un aumento del Pil nel Sud, si stanno creando le condizioni migliori affinché la Sicilia e l’intero Mezzogiorno possano mostrarsi con un nuovo volto, un’immagine lungamente desiderata che oggi inizia a prendere forma”, ha concluso l’eurodeputato.

In conclusione, il progetto di rigenerazione del borgo Cunziria a Vizzini rappresenta un importante passo avanti nella valorizzazione del patrimonio culturale e storico della Sicilia, contribuendo alla crescita economica e sociale della regione. Questa iniziativa dimostra l’importanza di investire nelle aree rurali e nei borghi storici, non solo per preservarne la storia e la tradizione, ma anche per garantire un futuro sostenibile e prospero per le comunità locali.

La collaborazione tra settore pubblico e privato, evidenziata in questo progetto, è essenziale per lo sviluppo sostenibile delle aree rurali e per la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Isola. L’investimento di 20 milioni di euro dal Pnrr conferma l’impegno del governo nel promuovere la crescita e lo sviluppo di tutta la regione siciliana, creando opportunità di lavoro e migliorando la qualità della vita dei cittadini.

La presentazione del progetto a Vizzini rappresenta un importante passo avanti nella valorizzazione del patrimonio culturale e storico della Sicilia, contribuendo alla crescita economica e sociale della regione. Il recupero dei borghi culturali e rurali è un elemento chiave per la promozione del turismo sostenibile e per la valorizzazione delle tradizioni locali, favorendo la creazione di nuove opportunità di lavoro e lo sviluppo delle comunità locali.

L’impegno del governo nel valorizzare le risorse territoriali e promuovere lo sviluppo sostenibile della Sicilia è fondamentale per garantire un futuro prospero e sostenibile per l’intera regione. L’investimento nel borgo Cunziria a Vizzini è un esempio concreto di come la rigenerazione urbana possa contribuire al benessere delle comunità locali e alla promozione della cultura e della tradizione siciliana.

In conclusione, il progetto di rigenerazione del borgo Cunziria a Vizzini rappresenta un passo importante verso la valorizzazione del patrimonio culturale e storico della Sicilia, contribuendo alla crescita economica e sociale della regione. Grazie all’impegno del governo nel promuovere lo sviluppo sostenibile e valorizzare le risorse territoriali, si creano opportunità di lavoro e miglioramento della qualità della vita per i cittadini siciliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *