Ruolo infrastrutture sportive per l’inclusione al Premio Ischia di Ia

Ruolo infrastrutture sportive per l’inclusione al Premio Ischia di Ia

0

ISCHIA (ITALPRESS) – La seconda giornata del Premio Ischia ha visto concentrarsi i dibattiti sull’intelligenza artificiale e sulla connessione con il mondo del giornalismo, oltre all’importanza delle infrastrutture sportive come motori di inclusione sociale. Nel dibattito sull’importanza delle infrastrutture sportive e culturali per lo sviluppo di comunità inclusive, il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Beniamino Quintieri, ha sottolineato che solo il 26% degli impianti sportivi si trova al Sud, con la Campania che registra circa 4mila strutture rispetto alle 8mila della Lombardia.

Quintieri ha evidenziato la sfida principale della banca pubblica per lo sviluppo sostenibile dello Sport e della Cultura, ovvero rendere più efficiente e capillare la rete di infrastrutture sportive, con priorità alle aree del Mezzogiorno. Nel 2023, sono stati sostenuti progetti per oltre 45 milioni di euro in tutte le Regioni meridionali, di cui 10 milioni solo in Campania per lo sviluppo dello Sport. Il direttore de Il Mattino, Roberto Napoletano, ha sottolineato la necessità di superare i pregiudizi verso il Mezzogiorno e creare una coscienza collettiva competitiva ma armoniosa.

Elena Pero, vincitrice del Premio Ischia per l’informazione sportiva, ha parlato dell’importanza dello sport come parte integrante della cultura, citando l’esempio di Sinner e la sua formazione sportiva multidisciplinare. Gaspare Borsellino, direttore di Italpress, ha moderato i lavori del dibattito. Successivamente, si è svolto il panel sull’intelligenza artificiale nel giornalismo, con Derrick de Kerckhove, Fernando Vacarini e Fjona Cakalli come relatori, moderati da Vittorio Verdone.

De Kerckhove ha parlato dell’importanza dell’intelligenza artificiale nel giornalismo, evidenziando i rischi e le opportunità che essa comporta. Ha sottolineato la necessità per i giornalisti di adattarsi a questo cambiamento e utilizzare l’intelligenza artificiale in modo efficace per fornire contenuti di qualità ai lettori. La cerimonia di premiazione si è svolta a Villa Arbusto con la partecipazione di Tosca che ha allietato la serata con alcuni dei suoi brani più famosi.

Il Premio Ischia è stato patrocinato dalla Regione Campania, dal Comune di Lacco Ameno d’Ischia, dall’Istituto per il Credito Sportivo e dalla Siae, con il contributo dell’ACI – Automobil Club Italia, Gruppo Unipol, Gruppo Menarini, Mundys e A2A Life Company. Media Partner della manifestazione sono stati SkyTg24, Italpress e Data Stampa. (ITALPRESS) – Foto: ufficio stampa Premio Ischia –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *