Trapianti in Sicilia: Dati incoraggianti sulle donazioni

Trapianti in Sicilia: Dati incoraggianti sulle donazioni

0

PALERMO (ITALPRESS) – L’assessore regionale alla Salute, Giovanna Volo, ha sottolineato che la donazione degli organi è una priorità del governo Schifani. Il governo è impegnato con costanza e determinazione a garantire il diritto alla salute e l’appropriatezza e la tempestività delle cure nei confronti dei cittadini siciliani. Volo ha partecipato al convegno “Procurement, donazione e trapianto di organi. Riflessioni e obiettivi per l’ottimizzazione dei processi nelle aziende del Ssr”, organizzato dal Centro regionale trapianti presso Palazzo Reale, sede dell’Assemblea regionale siciliana a Palermo.

L’assessore ha dichiarato che l’assessorato della Salute ha definito obiettivi chiari e concreti ai neo direttori generali delle aziende del Servizio sanitario regionale per quanto riguarda il percorso di rafforzamento e potenziamento da seguire in materia di prelievo e donazione degli organi. Volo ha notato che nei primi mesi del 2024 è stato registrato un numero doppio di trapianti rispetto allo stesso periodo del 2023, dimostrando una crescita significativa che evidenzia il lavoro positivo svolto dalla Regione Siciliana e dalla Rete trapiantologica siciliana.

Giuseppe Feltrin, direttore del Centro nazionale trapianti, ha sottolineato l’importanza che le regioni riconoscano il procurement come un’attività strategica. È cruciale definire con chiarezza gli obiettivi per le aziende sanitarie, in particolare per quelle del sud Italia, che devono colmare un gap strutturale nel campo della donazione. Feltrin ha anche evidenziato il supporto intenso offerto dal Centro nazionale trapianti alle reti trapiantologiche regionali, adattandosi alle specifiche esigenze di ogni territorio.

Gli obiettivi presentati dall’assessorato regionale della Salute ai direttori generali delle aziende sanitarie del Ssr riguardano temi organizzativi e gestionali del procurement. Ad esempio, si punta a segnalare un numero adeguato di coppie per avviare l’iter di valutazione di idoneità al trapianto renale da donatore vivente e a garantire che la commissione per l’accertamento di morte encefalica sia sempre disponibile.

Nel 2023, l’attività di donazione e trapianto coordinata dal Crt Sicilia ha registrato un incremento del 30% rispetto al 2022. Nel 2024, il trend è in ulteriore crescita con un doppio numero di trapianti effettuati rispetto all’anno precedente. La Sicilia si è piazzata all’ottavo posto a livello nazionale per donazioni e trapianti, segnando un notevole miglioramento rispetto al 2022, quando era quart’ultima.

All’iniziativa hanno partecipato il coordinatore del Centro regionale trapianti, il direttore del dipartimento Pianificazione strategica, il direttore del Dasoe, il responsabile del Coordinamento operativo del Crt Sicilia, i direttori generali delle Asp e il commissario straordinario Arnas – Civico Benfratelli. La moderazione è stata curata dal direttore del Crt Operativo.

Foto: XD6/Italpress – (ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *