Il corso universitario a Udine rafforza le radici e l’identità degli oriundi

Il corso universitario a Udine rafforza le radici e l’identità degli oriundi

0

UDINE (ITALPRESS) – Il corso di perfezionamento organizzato dall’Università degli Studi di Udine e da Ente Friuli nel Mondo, con il sostegno della Regione, ha l’obiettivo di mantenere i contatti con i discendenti di coloro che sono stati costretti a emigrare dal Friuli Venezia Giulia per motivi diversi, soprattutto di natura economica. Si tratta di persone che hanno costruito una nuova vita e una famiglia in un altro Paese, spesso dall’altra parte del mondo. Mantenere questi contatti significa anche creare nuove opportunità per il presente, consentendo ai giovani oriundi di riscoprire le terre d’origine dei loro antenati e favorendo importanti occasioni di lavoro che potrebbero beneficiare il Friuli Venezia Giulia.

L’assessore regionale alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, ha sottolineato l’importanza di questo progetto durante la presentazione della 15° edizione del corso di perfezionamento “Valori identitari e imprenditorialità” a Udine. Questo corso vede come protagonisti 12 giovani cittadini argentini e brasiliani di origine friulana, che avranno l’opportunità di approfondire le proprie radici e scoprire la cultura e le tradizioni delle loro famiglie.

Alla presentazione del progetto hanno partecipato anche il presidente dell’Accademia della Crusca, Paolo D’Achille, la direttrice del corso di perfezionamento, la glottologa Raffaella Bombi, il presidente dell’Ente Friuli nel Mondo Loris Basso, il rettore dell’Università di Udine Roberto Pinton e i giovani corsisti. Questa nuova edizione del corso rappresenta un momento significativo di crescita e conoscenza per i partecipanti, che potranno rafforzare la propria identità attraverso la scoperta delle proprie radici familiari e culturali.

I giovani avranno l’opportunità di vivere esperienze formative che influenzeranno il loro percorso di vita, in una regione che oggi è profondamente diversa rispetto ai tempi dell’emigrazione dei loro antenati. Allora, i nonni e bisnonni erano costretti a lasciare la propria terra in cerca di migliori condizioni di vita, mentre oggi i giovani hanno la possibilità di esplorare e valorizzare il territorio che li ha visti nascere.

Durante il corso, i partecipanti potranno approfondire la conoscenza della lingua, delle tradizioni, delle dinamiche sociali e dell’economia del Friuli Venezia Giulia. Questo permetterà loro di sviluppare una maggiore consapevolezza della propria identità e delle proprie radici, creando così nuove opportunità di crescita personale e professionale.

In conclusione, il corso di perfezionamento “Valori identitari e imprenditorialità” si pone come un’importante occasione per i giovani oriundi di avvicinarsi alla propria storia familiare e culturale, aprendo nuove prospettive per il loro futuro e per il rapporto con la regione di provenienza dei loro antenati. L’esperienza di partecipare a questo corso contribuirà sicuramente a arricchire il bagaglio culturale e personale dei giovani, permettendo loro di valorizzare le proprie radici e di contribuire al progresso del Friuli Venezia Giulia.

Foto: Ufficio stampa Regione Friuli Venezia Giulia.

(ITALPRESS)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *