Farmografica: Ci impegnamo a sostenere il rilancio solo se presenti le giuste condizioni

Farmografica: Ci impegnamo a sostenere il rilancio solo se presenti le giuste condizioni

0

A Bologna si è tenuto un incontro riguardante il futuro dell’ex Farmografica di Cervia, un’azienda che l’attuale società austriaca Mayer-Melnhof Packaging ha deciso di chiudere. Il obiettivo è salvare sia il sito produttivo sia il destino occupazionale degli 87 lavoratori coinvolti.

All’incontro hanno partecipato l’assessore regionale allo Sviluppo economico e Lavoro, Vincenzo Colla, il prefetto di Ravenna, Castrese De Rosa, il presidente della Provincia di Ravenna, Michele de Pascale, e il sindaco del Comune di Cervia, Mattia Missiroli. Inoltre c’erano i rappresentanti di MM Packaging, Francesca Girola e Michele Fiore, e Riccardo Focaccia di Focaccia Group, interessato a rilevare lo stabilimento.

Durante l’incontro è emerso che c’è un ulteriore soggetto imprenditoriale interessato, oltre a Focaccia Group, a rilevare l’azienda. I manager italiani di MM Packaging hanno dichiarato che nel bilancio 2023 hanno registrato un rimborso assicurativo legato all’evento alluvionale del maggio 2023, pari a circa 16 milioni di euro. È previsto anche un ulteriore rimborso nel 2024, ma al momento non è ancora quantificato con certezza.

Inoltre, è stata notata un ulteriore interessamento da parte di un altro soggetto imprenditoriale, coperto da vincolo di confidenzialità, che si è dimostrato disponibile a dialogare in partnership con altri. Focaccia Group, interessato a rilevare l’azienda, ha dichiarato che non dispone delle risorse finanziarie sufficienti per sostenere il proprio progetto industriale, ma è aperto a collaborare con altri soggetti per trovare una soluzione sostenibile alla ripartenza aziendale.

Le organizzazioni sindacali hanno espresso preoccupazione per la situazione che si protrae da oltre un anno e hanno chiesto che MM Packaging non proceda allo smantellamento dello stabilimento durante le fasi di ulteriori interlocuzioni.

L’assessore Colla ha chiesto a tutte le parti coinvolte di incrementare la propria dote economica per rafforzare il capitale necessario alla ripartenza del sito. I rappresentanti di MM Packaging hanno sottolineato che la competenza decisionale è in capo al Cda austriaco, al quale verrà riportata la richiesta avanzata dalla Regione.

La Regione si è dichiarata disponibile a sostenere e accompagnare il rilancio aziendale qualora se ne verifichino le condizioni. Infine, l’assessore Colla chiederà al Ministero delle Imprese e del Made in Italy di assumere le decisioni necessarie per garantire la continuità produttiva e occupazionale del sito.

La foto dell’incontro è stata fornita dall’ufficio stampa della Regione Emilia Romagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *