In Sicilia prende il via un progetto da 20 milioni per la rinascita di un borgo

In Sicilia prende il via un progetto da 20 milioni per la rinascita di un borgo

0

Il progetto di rigenerazione urbana “In Cunziria” a Vizzini, in Sicilia, mira a recuperare il passato culturale, sociale e industriale del territorio, al tempo stesso rinnovandolo. Con un investimento di 20 milioni di euro, si punta a trasformare il Borgo in un polo culturale e turistico, con la rigenerazione fisica prevista entro il 2025 e il completamento del progetto entro il 2026, grazie ai fondi del PNRR. L’iniziativa si basa sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e sulle direttive del Ministero della Cultura, Investimento 2.1 “Attrattività dei Borghi” – Linea A – Regione Siciliana.

Attraverso una serie di interventi mirati, si vuole contrastare lo spopolamento del Borgo coinvolgendo attivamente il mondo universitario, in particolare l’Ateneo di Catania e l’Accademia di Belle Arti, che animeranno il borgo con residenze di studenti, stage e attività laboratoriali permanenti. Una volta completata la rigenerazione, si prevede che l’area dia lavoro a circa sessanta persone che saranno chiamate a farla funzionare ogni giorno.

Il progetto si concentra sulla riqualificazione di 12 edifici, con interventi specifici per migliorare l’efficienza energetica e mantenere l’integrità storica. Si punta a creare un Borgo Circolare, una comunità energetica autonoma con autoconsumo energetico e gestione innovativa dei rifiuti. Il borgo sarà “car-free”, con trasporti a impatto ambientale zero e trasporti elettrici, oltre a soluzioni di mobilità sostenibile.

Sul fronte culturale, si prevede la creazione di un centro di documentazione internazionale dedicato al Verismo, un museo Verghiano, una biblioteca, un centro congressi internazionale e un hub culturale per la produzione artistica legata al cambiamento climatico. Si punta anche sull’agricoltura e l’artigianato tradizionale, con il recupero di antiche tecniche adattate alle esigenze moderne con minimo impatto ambientale.

Saranno implementate infrastrutture per la banda larga e la connettività diffusa, con smart device e info point turistici immersivi. Il sindaco di Catania Enrico Trantino ha sottolineato l’importanza di valorizzare le storie antiche e ricche di cultura del luogo, mentre il sindaco di Vizzini Salvatore Ferraro ha previsto un impatto economico significativo sulle attività locali.

La Regione Siciliana e la Città Metropolitana di Catania hanno sostenuto l’iniziativa per favorire la crescita economica e sociale di Vizzini. L’azienda catanese Netith, Digital & Customer Experience, svolge un ruolo chiave nel supportare la realizzazione e l’attuazione del progetto offrendo servizi di advisoring, project management e fund raising. Il Ceo Franz Di Bella ha sottolineato che la riqualificazione del Borgo rappresenta un modello virtuoso di rigenerazione urbana che preserva l’eredità storica e crea opportunità economiche e culturali. Il loro ruolo sarà quello di assicurare che ogni fase del progetto rispetti elevati standard di qualità e sostenibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *