Mostra di Antonio Biasiucci. Arca alle Gallerie d’Italia di Torino

Mostra di Antonio Biasiucci. Arca alle Gallerie d’Italia di Torino

0

Intesa Sanpaolo darà il via a una nuova mostra dal titolo “Antonio Biasiucci. Arca” alla Galleria d’Italia – Torino, curata da Roberto Koch. Questa mostra fa parte del progetto “La Grande Fotografia Italiana” che ha inizio nel 2022 con Lisetta Carmi e prosegue nel 2023 con Mimmo Jodice, per omaggiare i grandi maestri della fotografia italiana del Novecento.

Antonio Biasiucci (nato a Dragoni nel 1961) è considerato uno dei maestri contemporanei più interessanti e innovativi del nostro tempo. La sua pratica artistica si ispira a una versione assoluta del linguaggio fotografico, che si manifesta in un lavoro preciso e puntuale, alla ricerca di simboli assoluti. La mostra esporrà oltre 250 fotografie, presentando per la prima volta insieme i diversi capitoli del “poema utopico” di Biasiucci.

Questo progetto è patrocinato dalla Regione Piemonte e dalla Città di Torino ed è una delle esposizioni più importanti dedicate al fotografo. Biasiucci, nel corso degli anni, ha affrontato temi profondi dell’esistenza umana partendo sempre dall’esperienza personale e dalla sua sensibilità artistica.

Attraverso potenti polittici, sequenze di immagini e opere singole, la mostra cerca di offrire una rappresentazione poetica e estesa della vita umana, toccando temi universali come la conoscenza, l’alimentazione e il cielo stellato.

Il Direttore Generale delle Gallerie d’Italia, Michele Coppola, sottolinea l’importanza di approfondire la conoscenza dei grandi maestri della fotografia italiana. L’esposizione di Antonio Biasiucci rappresenta un importante tassello nella promozione della città di Torino come centro dell’arte fotografica in Italia.

La ricerca artistica di Biasiucci si confronta con temi attuali come il dramma dei migranti, e il suo lavoro si adatta anche a grandi temi ancestrali come il cielo stellato e l’alimentazione. La profondità delle sue fotografie richiede uno sforzo particolare da parte dello spettatore per cogliere la bellezza e l’essenza primordiale delle opere esposte.

Il progetto “La Grande Fotografia Italiana” prevede che per ogni mostra venga coinvolto un altro artista e, in questo caso, le opere di Mimmo Paladino arricchiscono la mostra di Biasiucci. I disegni primitivi e simbolici di Paladino dialogano con le fotografie dell’artista, creando una narrazione visiva unica e coinvolgente.

Gallerie d’Italia – Torino ha previsto una modalità innovativa di fruizione della mostra attraverso l’app Gallerie d’Italia, permettendo al pubblico di immergersi in un percorso emozionale e interattivo. La possibilità di ascoltare direttamente l’artista e di scoprire dettagli inediti delle sue opere contribuisce a rendere l’esperienza di visita unica e coinvolgente.

Il catalogo della mostra è stato curato da Edizioni Gallerie d’Italia/Skira e saranno disponibili anche memorabili installazioni dell’artista campano.

Il museo di Torino fa parte del progetto museale Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo insieme ai musei di Milano, Napoli e Vicenza, guidato da Michele Coppola – Executive Director Arte, Cultura e Beni Storici della Banca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *