Inizierà il processo per l’acquisto di bodycam per contrastare le aggressioni ai soccorritori del 118, annuncia Aeus

Inizierà il processo per l’acquisto di bodycam per contrastare le aggressioni ai soccorritori del 118, annuncia Aeus

0

Il presidente della Seus, Riccardo Castro, annuncia che si vuole fornire ogni equipaggio del 118 siciliano di una bodycam per scoraggiare le aggressioni agli operatori. I nostri uffici competenti hanno già avviato un’indagine di mercato per procedere con l’acquisto dopo aver valutato i preventivi. Questa misura servirà da deterrente per un fenomeno vergognoso e purtroppo ricorrente, come dimostrano i recenti episodi di cronaca. I video realizzati durante i soccorsi saranno utilizzati nel rispetto della normativa sulla privacy e nei casi in cui sia necessario documentare le aggressioni.

Inoltre, su input dell’assessorato regionale alla Salute, la Seus ha sollecitato Asp, ospedali e Policlinici a inserire i soccorritori negli interventi previsti dalle linee guida per la prevenzione degli atti di violenza e delle aggressioni agli operatori. La Seus si costituirà parte civile negli eventuali processi contro gli autori delle aggressioni e ha avviato campagne di sensibilizzazione.

Salvatore Iacolino, dirigente generale della Pianificazione Strategica dell’assessorato alla Salute, sottolinea che la tutela posta in atto dalla Seus nei confronti dei propri operatori va nella direzione tracciata dal governo regionale. Tra gli obiettivi prioritari dei neo direttori generali sono previsti interventi per la sicurezza dei lavoratori impegnati nella cura e assistenza ai pazienti.

La protezione degli operatori del 118 siciliano è una priorità per la Seus e per l’assessorato alla Salute. La collaborazione tra le istituzioni e le organizzazioni sul campo è essenziale per garantire un ambiente di lavoro sicuro per gli operatori sanitari.

Le bodycam saranno uno strumento importante per documentare le aggressioni e garantire la tutela dei soccorritori. L’utilizzo dei video sarà disciplinato dalla normativa sulla privacy e sarà usato solo quando necessario per fini legali.

La Seus si impegna anche a sostenere i propri operatori in caso di processi contro gli autori di aggressioni e a promuovere campagne di sensibilizzazione per prevenire futuri episodi di violenza.

In conclusione, la Seus e l’assessorato alla Salute lavorano insieme per proteggere e supportare gli operatori sanitari del 118 siciliano. Le iniziative messe in atto dimostrano l’impegno delle istituzioni a garantire un ambiente di lavoro sicuro e rispettoso per coloro che dedicano la loro vita a salvare quelle degli altri.

Fotografia: Ufficio stampa Seus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *