Meloni: “La nostra linea politica non supporta i sentimenti razzisti”

Meloni: “La nostra linea politica non supporta i sentimenti razzisti”

0

A Bruxelles (Belgio), durante il Consiglio Europeo, la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha dichiarato di aver chiesto al suo partito di prendere provvedimenti in seguito all’indagine di Fanpage su Gioventù Nazionale. Ha ribadito che chiunque abbia sentimenti razzisti, antisemiti o nostalgici non ha posto nel partito, poiché tali sentimenti sono incompatibili con FdI e con la destra italiana.

Meloni ha sottolineato che è determinata nel suo intento di mantenere una linea politica chiaramente definita e priva di ambiguità. Ha evidenziato che coloro che manifestano tali sentimenti non sono altro che alleati dei nemici del partito. Ha espresso chiaramente la sua posizione convinta sul tema, affermando che la determinazione in tale questione è fondamentale.

In risposta alla richiesta di scioglimento di Gioventù Nazionale sulla base delle azioni di alcune persone, Meloni ha sottolineato che se un’inchiesta simile venisse condotta su tutte le organizzazioni giovanili dei partiti politici, verrebbero fuori situazioni simili. Ha criticato la mancanza di precedenti nel giornalismo politico italiano, sottolineando come non si sia mai visto nulla di simile nel passato.

Meloni ha evidenziato il pericoloso precedente che si sta creando, permettendo di infiltrarsi nei partiti politici e nelle organizzazioni sindacali per riprendere segretamente le riunioni e pubblicarle. Ha rilevato un’innovazione negativa nel mondo politico italiano, sottolineando che ora è possibile utilizzare questi metodi per fini politici.

La politica ha utilizzato l’inchiesta su Gioventù Nazionale come uno strumento di scontro politico, creando un pericoloso terreno per futuro uso. Meloni ha sottolineato che non vuole che ci siano ambiguità riguardo alla sua posizione su questo tema delicato, evidenziando che non si è mai visto nulla di simile in 75 anni di storia repubblicana italiana.

Ha concluso ribadendo la sua preoccupazione riguardo a questo nuovo approccio al giornalismo politico, sottolineando che questi metodi sono tipici dei regimi totalitari del passato. Per Meloni, è fondamentale affrontare questa sfida con fermezza e determinazione per garantire la trasparenza e l’integrità nel mondo politico italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *