Oggi Baby Gang e Morgan possono finalmente tirare un sospiro di sollievo

Oggi Baby Gang e Morgan possono finalmente tirare un sospiro di sollievo

0

Baby Gang e Morgan, due nomi che forse non avresti mai associato tra loro prima di oggi. Entrambi protagonisti del mondo della musica, pur operando in modi differenti. Tuttavia, recentemente entrambi hanno potuto tirare un sospiro di sollievo in quanto sono stati assolti da accuse mosse nei loro confronti.

Baby Gang, il giovane trapper, era stato condannato in primo grado a quattro anni e dieci mesi per una presunta rapina a mano armata. Tuttavia, in appello è stato assolto con la formula piena poiché non è risultato colpevole del fatto contestato. Al contrario, Morgan si è visto accusato da Bugo di diffamazione, ma anche in questo caso è stato assolto poiché il fatto non sussiste.

La vicenda di Baby Gang è stata particolarmente complessa, con il rapper finito addirittura in carcere per l’accusa di rapina. Il suo avvocato, Niccolò Vecchioni, è riuscito a dimostrare che gli elementi a carico del rapper erano lacunosi e che al momento del presunto crimine Baby Gang si trovava altrove. Dopo mesi di arresti domiciliari, la Corte di appello di Milano ha deciso per l’assoluzione.

Tuttavia, non tutto è risolto per Baby Gang, poiché un’altra accusa pendente nei suoi confronti lo ha visto condannato a 5 anni e 2 mesi di reclusione per una sparatoria avvenuta nel milanese due anni fa. La sentenza d’appello per questo caso è attesa per il prossimo 8 luglio, lasciando il trapper nell’incertezza sul suo futuro giudiziario.

Intanto, Morgan ha dichiarato al Corriere della Sera di provare stima per Bugo, sottolineando che in passato il collega lo ha aiutato in momenti di bisogno. Ha espresso rammarico per eventuali toni offensivi usati in interviste passate nei confronti di Bugo e ha manifestato la speranza di poter tornare a collaborare insieme in futuro.

La notizia dell’assoluzione di Baby Gang è stata condivisa sui social media, mentre i fan si interrogano sulle implicazioni di queste vicende giudiziarie. Resta adesso da vedere quale sarà l’esito dell’ultima sentenza in attesa per il giovane trapper, in un clima di incertezza e speranza per il suo futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *