Spalletti accoglie i tifosi e guarda verso la Svizzera: cori e gol in vista

Spalletti accoglie i tifosi e guarda verso la Svizzera: cori e gol in vista

0

L’Italia si sta allenando presso il campo base durante l’UEFA Euro 2024 – sessione di allenamento dell’Italia, Campionato Europeo di Calcio UEFA a Iserlohn, in Germania, il 23 giugno 2024.

Antonio Ricotta ha scritto: ISERLOHN (GERMANY) (ITALPRESS) – Lontano dalle tensioni e immersi nella passione degli italiani in Germania per la maglia azzurra. Luciano Spalletti ha scelto il modo migliore per ricominciare, o meglio iniziare con il piede giusto il cammino verso Berlino. Sabato all’Olympiastadion la sfida degli ottavi contro la Svizzera di Yakin, oggi primo allenamento all’Hemberg Stadion di Iserlohn.

Una seduta aperta alla stampa e per i primi 15 minuti, ma quando il pullman della squadra ha raggiunto il centro sportivo, il ct ha deciso di aprire i cancelli dell’impianto e di concedere a tutti la visione dell’intera sessione di lavoro. Circa quattrocento tifosi hanno incitato la squadra e applaudito Spalletti che, a fine seduta, ha anche ricevuto l’abbraccio di Elias, bambino di 8 anni, figlio di una coppia italo-tedesca, entrato in campo a tutta velocità, bruciando sullo scatto un addetto alla sicurezza, poi invitato a desistere dallo stesso ct.

Il bimbo, tifoso della Juventus, è stato poi portato brevemente negli spogliatoi per un breve saluto ai giocatori e, in particolare, per conoscere il suo idolo Federico Chiesa. Oltre all’esterno juventino, Calafiori, il capitano Donnarumma (che poi ha lasciato gli spogliatoi dirigendosi verso gli spalti per selfie e autografi), Bastoni, Barella, Scamacca e lo stesso Spalletti sono stati i più acclamati.

Il gruppo ha sostenuto un allenamento a due velocità: in 9 si sono allenati a parte, gli altri sono scesi in campo per il consueto test con una selezione delle giovanili del Borussia Dortmund. Per Federico Dimarco, invece, solo cyclette.

Mentre il capo delegazione della Nazionale, Gigi Buffon, si godeva la seduta lavorando sul tapis roulant, il ct dirigeva dal campo i giocatori impegnati nella partitella. Inizialmente ha schierato Meret tra i pali, con una difesa a tre formata da Gatti, Mancini e Buongiorno. A centrocampo c’erano Bellanova, Pellegrini, Fagioli, Frattesi e Cambiaso; con Chiesa e Scamacca in attacco per un 3-5-2 in fase di non possesso, 3-4-2-1 con Frattesi e Chiesa dietro la punta in costruzione. JsonResponse.

Con la squadra ‘sparring partner’, in campo anche Folorunsho, Cristante ed El Shaarawy. Dopo una prima parte conclusa con un 3-0, il ct ha fatto alcune sostituzioni per variare la formazione. Scamacca ha segnato ancora, mentre Chiesa ha impegnato con un gran tiro un Meret fin lì inoperoso.

Ancora presto per parlare di formazione anti-Svizzera, ma si sa già che Riccardo Calafiori non sarà disponibile a causa di una squalifica. Buongiorno e Mancini si giocheranno il suo posto. Mancini ha parlato di come il pareggio in extremis con la Croazia abbia dato alla squadra quella spinta in più di cui aveva bisogno.

Il prossimo allenamento sarà cruciale per definire la formazione che affronterà la Svizzera agli ottavi di finale. Nonostante le assenze e le squalifiche, l’Italia si presenta coesa e decisa a continuare il suo cammino verso la finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *