Il nuovo casello A4 di Montecchio Maggiore è ora operativo

Il nuovo casello A4 di Montecchio Maggiore è ora operativo

0

Venezia (Italpress) – Il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha annunciato l’apertura al transito del nuovo casello di Montecchio Maggiore, completando così il masterplan della Pedemontana Veneta. Si tratta di una superstrada a pagamento lunga 94,5 chilometri, a cui si aggiungono 68 chilometri di strade a libero scorrimento, per un investimento complessivo di 2,258 miliardi di euro. Questa infrastruttura è stata attesa a lungo dal territorio e si prevede che tu abbia un impatto significativo sul traffico della zona.

La Pedemontana Veneta collega Spresiano a Montecchio Maggiore, attraversando importanti distretti industriali come quelli di Malo, Thiene e Schio. Attraversa inoltre i territori di Bassano del Grappa, Montebelluna e i comuni a nord di Treviso. La superstrada si interconnette con tre autostrade principali: l’A4, l’A31 e l’A27. Grazie a questa infrastruttura, i tempi di percorrenza vengono dimezzati, contribuendo a ridurre l’inquinamento, aumentare la sicurezza stradale e alleviare il traffico sulle strade ordinarie.

L’inaugurazione del nuovo casello autostradale A4 di Montecchio Maggiore ha visto la presenza di importanti personalità, tra cui il Presidente A4 Holding e Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova, Gonzalo Alcade, e il Direttore Generale Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova, Bruno Chiari. Il Presidente della Provincia di Vicenza, Andrea Nardin, e vari sindaci della zona erano presenti all’evento.

Il casello autostradale inaugurato, del valore di circa 100 milioni di euro, permette di implementare un punto critico nella viabilità della zona. L’infrastruttura migliora la connettività del territorio e offre maggiori possibilità di spostamento per i residenti e le imprese locali. Si è voluto ringraziare non solo coloro che hanno lavorato alla realizzazione del casello, ma anche i cittadini e gli espropriati che hanno contribuito al successo del progetto.

Attualmente, il numero di veicoli che percorrono la SPV è di circa 60-70 mila veicoli al giorno nei giorni feriali, con una diminuzione significativa durante il fine settimana (42-48 mila veicoli al giorno). Questi dati rappresentano un aumento del 75% rispetto ai valori registrati prima dell’interconnessione con l’A4. La SPV si conferma quindi una infrastruttura ampiamente apprezzata per la sicurezza e il comfort offerti ai viaggiatori.

La Regione del Veneto è convinta che maggiore sarà la conoscenza di questa nuova modalità di connessione, maggiore sarà l’affluenza sulla Pedemontana Veneta. L’apertura del casello di Montecchio Maggiore rappresenta un passo avanti significativo per la regione e per il suo sviluppo infrastrutturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *