Blog di News Lifestyle Gossip TV e Spettacolo

Coronavirus, Oms Europa: “Troppo presto per ridurre le restrizioni”

Mentre alcune nazioni europee iniziano a vedere diminuire i loro focolai di coronavirus , l’Organizzazione mondiale della sanità per l’Europa ha chiesto ai suoi Stati membri di “non revocare le restrizioni” che isolano troppo presto la vita pubblica, per mantenere ancora più a lungo il controllo della diffusione del coronavirus.

“Ad oggi, l’Europa è ancora al centro della pandemia, e da un lato abbiamo motivo di essere ottimisti e dall’altro di essere molto preoccupati”, afferma Hans Kluge, direttore regionale dell’OMS per l’Europa Europa Press.

In Spagna crescono di nuovo. 757 nuovi deceduti da Covid-19, raggiungendo 14.555

In Spagna, la curva del coronavirus cresce di nuovo con 757 morti in più nelle ultime 24 ore. Ci sono 6.000 nuovi infetti in un giorno e il governo sta già iniziando a considerare quando le misure di confinamento imposte dal decreto sullo stato di allarme possono essere allentate e saranno prorogate fino al 26 aprile. Tuttavia, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), che ha descritto la risposta spagnola contro il coronavirus come “eroica” , ha avvertito che, nonostante i segnali positivi di alcune regioni, “questo non è il momento di allentare le misure” , ma “dobbiamo raddoppiare i nostri sforzi”.

NEW YORK AFFERMA CHE I DECESSI PER CORONAVIRUS SONO NETTAMENTE SUPERIORI A QUELLI UFFICIALI

Il bilancio totale dei decessi per coronavirus a New York è di gran lunga superiore ai dati ufficiali, dal momento che non ci sono da 100 a 200 persone che muoiono ogni giorno nelle loro case senza essere state testate, ma che probabilmente hanno avuto la malattia.

Questo è stato avvertito mercoledì dal sindaco, Bill de Blasio, che ha difeso la necessità di includere queste vittime nel conteggio per spiegare veramente la dimensione della tragedia, che in città ha già causato più di 3.500 vittime, secondo il numeri ufficiali di martedì, riferisce Efe.

IL REGNO UNITO AGGIUNGE 938 MORTI PER CORONAVIRUS IN 24 ORE E RAGGIUNGE 7.097

Il Regno Unito ha raggiunto 7.097 decessi per coronavirus negli ospedali del paese mercoledì , dopo aver aggiunto 938 decessi nelle ultime 24 ore, secondo quanto riferito dal servizio sanitario. La cifra è il risultato della somma di coloro che sono morti a causa della malattia in Inghilterra, Irlanda del Nord, Scozia e Galles. Il direttore del dipartimento della salute ha indicato che restituirà i test di rilevazione dei virus e chiederà loro di restituire i soldi che hanno pagato perché non funzionano, riferisce Reuters.

GLI STATI UNITI SUPERANO I 400.000 CASI DI CORONAVIRUS E RAGGIUNGONO I 13.000 DECESSI
Mercoledì gli Stati Uniti hanno superato i 400.000 casi di coronavirus, secondo il conteggio costantemente aggiornato della Johns Hopkins University negli Stati Uniti.

La più grande potenza del mondo ha il maggior numero di casi (401.166), più di un quarto delle infezioni del mondo. Sabato aveva raggiunto 300.000.

Il bilancio delle vittime è di 12.912 morti. Il paese ha notato dalla metà della scorsa settimana più di 1.000 nuovi decessi ogni giorno nonostante le misure di contenimento che sono state gradualmente implementate, Stato per Stato, riporta France Presse.

IN ITALIA IL BILANCIO DELLE VITTIME IN 24 ORE CADE PER IL QUINTO GIORNO CONSECUTIVO

L’ultimo bilancio delle cifre della protezione civile questo mercoledì ha ucciso quelli con un coronavirus in Italia a 17.669, dopo aver aggiunto 524 nelle ultime 24 ore. Il contagio totale è stato di 139.422, (3.836 in più rispetto a ieri).

L’ultimo bilancio delle cifre della protezione civile questo mercoledì ha ucciso quelli con un coronavirus in Italia a 17.669, dopo aver aggiunto 524 nelle ultime 24 ore. Il contagio totale è stato di 139.422, (3.836 in più rispetto a ieri).

La gestione dell’epidemia di coronavirus in Italia continua ad aumentare la popolarità del Primo Ministro Giuseppe Conte , che ora ha la fiducia del 57% degli italiani, ben al di sopra degli altri leader politici , secondo l’ultimo sondaggio d’opinione.

La fiducia a Conte, a capo del governo di coalizione tra il movimento anti-cinque stelle e il Partito democratico di centro sinistra (PD), aumenta di giorno in giorno ed è salita al 57% dal 54% di una settimana fa e 51 % del 24 marzo , secondo l’ultimo sondaggio dell’Ixe Institute pubblicato martedì sera, Efe ha riferito.

È molto lontano dai leader politici che lo seguono, il capo dei Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni , e il capo della Lega, Matteo Salvini , entrambi di estrema destra, che rimangono stabili rispettivamente al 38% e al 33%.

L’elenco della popolarità continua con Nicola Zingaretti , il leader del Partito Democratico del governo con il 32%, il Ministro degli Esteri ed ex capo dell’M5E, Luigi Di Maio , con il 25%, il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi (23 %) e l’ex primo ministro e ora leader di Italia Viva, una divisione del PD, Matteo Renzi , con il 12%.

Dal momento che i primi due casi di coronavirus in Italia – i casi importati di due turisti cinesi che si ammalarono a Roma – furono scoperti alla fine di gennaio, Conte prese in carico la lotta contro l’epidemia e il 31 gennaio dichiarò lo stato di emergenza. nel paese.

Da allora, e specialmente dopo che il primo caso locale è stato rilevato il 20 febbraio a Codogno, una città in Lombardia, il primo ministro ha adottato misure sempre più rigorose di isolamento sociale e blocco economico a seguito dei decreti del governo.

Tutti per combattere quella che Conte ha definito la peggior sfida dalla seconda guerra mondiale. “Siamo di fronte a un’emergenza che non è nota dalla seconda guerra mondiale … È la sfida più importante degli ultimi decenni . Niente sarà più lo stesso”, ha affermato il “premier”.

Ha anche chiarito che “è tempo di sacrifici, di elezioni responsabili”. Il Primo Ministro italiano ha anche fermamente invitato l’UE a emettere Eurobond, mutuo debito, in vista della gravità della crisi creata da Covid-19, e ha condiviso un fronte comune con la Spagna in questo senso.

Lascia un commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed