Blog di News Lifestyle Gossip TV e Spettacolo

Trump si confronta con una nuova realtà prima dell’attesa ondata di malattia e morte

Corte Suprema contro Trump

Cinque settimane fa, quando ci furono 60 casi confermati di coronavirus negli Stati Uniti, il presidente Trump espresse poco allarme. “Questa è un’influenza”, ha detto . “Questo è come un’influenza.” Lo stava ancora paragonando a un’influenza normale fino a venerdì.

Entro martedì, tuttavia, con oltre 187.000 casi registrati negli Stati Uniti e più americani sono stati uccisi dal virus che dall’attacco dell’11 settembre 2001, la valutazione del presidente era piuttosto drasticamente cambiata. “Non è l’influenza”, ha detto. “È vizioso.”

Il presidente dalla faccia cupa che è apparso nella stanza del briefing della Casa Bianca per più di due ore martedì sera accanto a classifiche che mostrano proiezioni di morte di proporzioni infernali stava venendo alle prese con una realtà che da tempo si era rifiutato di accettare. Come minimo, i grafici prevedevano che sarebbero morti da 100.000 a 240.000 americani – e solo se la nazione avesse rispettato le severe restrizioni sociali che avrebbero soffocato l’economia e impoverito milioni di persone.

Una crisi che il sig. Trump aveva ripetutamente affermato era “sotto controllo” e sperava che “miracolosamente” scomparisse per consumare la sua presidenza , presentandogli una sfida che solo ora sembra vedere più chiaramente.

I numeri delineati pubblicamente martedì l’hanno costretto nel fine settimana a invertire il suo piano per riaprire il paese entro Pasqua , ma erano appena nuovi o sorprendenti. Gli esperti hanno avvertito di una possibilità come questa per settimane. Ma più che mai, il signor Trump sembrava riconoscerli.

“Voglio che tutti gli americani siano preparati per i giorni difficili che ci attendono”, ha detto il presidente, il più duro sforzo che ha fatto per preparare il paese all’attesa ondata di malattia e morte. “Passeremo due settimane molto difficili.”

Lascia un commento

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed